fbpx

Tutti vogliono fare Vlogging: 5 Consigli per farlo bene

È il futuro prossimo del content marketing. Scopriamo perché e perché solo i professionisti sanno sfruttarlo

Lo sapete davvero cos’è il Vlogging e soprattutto quali sono le condizioni per farlo bene? Forse sì –anzi deve essere così–  ma ripercorriamo insieme i punti principali e poniamoci altrettante domande sulle nostre scelte di marketing e su come le stiamo realizzando o vorremmo farlo. Chiarirsi le idee e pianificare è il metodo più efficace per non perdere tempo, denaro e potenziali fette di mercato.

1. Il Vlog: cos’è. Partiamo dall’inizio
Il vlog è un blog che utilizza il video come principale strumento di comunicazione. Il suo principale canale di diffusione è YouTube, ma non solo, e il motivo è fondamentale:

  • abbiamo fretta
  • abbiamo fame di informazioni
  • e le vogliamo a portata di smartphone
  • il nostro livello di attenzione è sempre più ridotto

…e il video è formato più efficace per raggiungerci, attirare la nostra attenzione, farci fruire e volte proprio gustare dei contenuti.

2. Studia il tuo settore, i competitor…

Insieme al tuo staff interno e ai professionisti che ti supporteranno, studia il tuo settore e come lavorano i tuoi competitor nel fare Vlogging: visita i loro canali YouTube, guarda come propongono i contenuti video sulle loro pagine Facebook e Instagram e sui loro sito web. Non si tratta di spiare quindi, ma apprezzare chi lavora bene e imparare.

2. … e distinguiti: scegli gli argomenti e il tuo stile

Poi bisogna distinguersi e trovare il proprio stile. No all’improvvisazione. Lavorare efficacemente con il video marketing, con il vlogging, richiede studio del proprio settore (cosa piace, cosa ‘cliccano’ gli utenti, i potenziali clienti) e della propria azienda! Sì, capire cosa vogliamo dire e come dirlo in modo personalizzato.

3. Pianifica un buon piano editoriale

Fare Vlogging, produrre contenuti video efficaci e di qualità richiede una pianificazione del piano editoriale. Il content marketing va panificato sia per i gli argomenti sia per lo stile: perché saranno i video, per lo più brevi ma accattivanti, a raccontare la tua azienda e i tuoi prodotti.

4. Crea e pubblica! Seleziona la piattaforma migliore per te e inizia

Non bisogna indugiare: dal lancio di nuovi prodotti, alla pubblicizzazione di un evento aziendale, bisogna iniziare a produrre e pubblicare. Valuta insieme a dei professionisti quale sia la piattaforma ideale per il tuo business (YouTube, Facebook, Instagram) e inizia a vloggare, a dialogare con i tuoi clienti. Ricorda che ogni micro-video sarà in sé un piccolo evento: dovrà catturare l’attenzione di chi guarda facendolo sentire parte di un progetto di valore.

Armando De Nigris

Visionario, Imprenditore, autore best seller, Master in PNL. Appassionato di Ipnosi Eriksoniana, Neuroscienza e di Comunicazione persuasiva.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *