fbpx

Ama te stesso, capirai cosa apprezzare negli altri

Autostima, unicità, scoperta, perdono e tanto umorismo per scoprire chi siamo e apprezzarci sinceramente


Per parlare di autostima bisogna mettersi comodi e armarsi innanzitutto di voglia di perdonare e di tanto tanto umorismo. Pronti?

Iniziamo allora a trattare l’argomento con poche pennellate, pochi ma importanti accenni. Sì perché l’argomento auto-stima non è facile per nessuno, nemmeno per coloro che sembrano molto sicuri di sé!

Questa era la prima ‘buona notizia’.

La seconda buona notizia è che tutti possiamo migliorare la nostra autostima e ottenere benefici per la nostra vita personale e professionale: infatti imparando a darci valore impariamo a dare il giusto valore anche a persone e situazioni che incontriamo.

Strumenti essenziali: perdono e umorismo

Non è banale dotarsi di voglia di perdonare e perdonarsi, e di sano umorismo. Sono un po’ come i carati che fungono o fungevano da contropeso nelle bilance dell’oro e delle pietre preziose: senza non sapremo stabilire il giusto peso delle nostre

  • caratteristiche
  • abilità
  • potenzialità

Per usare un’altra metafora: senza occhiali calibrati, senza un metro equilibrato saremo giudici implacabili oppure degli illusi. Oscilleremo cioè tra due pericolosi atteggiamenti fuorvianti

  1. sottostima
  2. sovrastima

In entrambi i casi avremo buon gioco per

  1.   sentirci inadeguati

  colpevolizzarci di non aver osato quando riscontreremo che saremmo stati adeguati a una situazione.

  1.   avviare progetti che fatichiamo o non riusciamo a concludere

  incolpare altri dei nostri insuccessi o fatiche

Vademecum tascabile di autostima

Alleniamoci dunque a guardarci sia con oggettività sia con simpatia. Alleniamoci: un passo per volta. Ogni cambiamento è stabile se si radica, se diventa abitudine, non può essere repentino.

  1. Scopri e riconosci le tue potenzialità: sii sincero e non sminuirti!
  2. Lavora sulle tue potenzialità, sui tuoi punti forti.
  3. Apprezza le tue potenzialità, di’ a te stesso un bel «bravo, ben fatto!» quando qualcosa ti riesce bene.
  4. Guarda con benevolenza le tue debolezze: cerca di capire cosa è migliorabile e impegnati a migliorare, non adagiarti.
  5. …di più, allènati a sorridere e non prendere troppo sul serio le difficoltà di percorso.
  6. Scegli degli obiettivi raggiungibili e affrontali con pazienza e determinazione.

Armando De Nigris

Visionario, Imprenditore, autore best seller, Master in PNL. Appassionato di Ipnosi Eriksoniana, Neuroscienza e di Comunicazione persuasiva.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *